page loader

Alfonso Leoni

Alfonso Leoni

22 ottobre 2020
| | |
Image Carousel

Nasce a Faenza nel 1941 e qui muore dopo trentanove anni in seguito a leucemia. La sua vita è legata alla città in cui visse, a partire dagli studi all'Istituto d'Arte Ballardini, in cui dal 1961 diviene docente di Arti Plastiche. Fondamentale è il rapporto con Biancini, suo maestro e del quale diviene collaboratore, che lo sostiene nell'intraprendere la carriera artistica. Con Faenza c'è un rapporto di amore e odio: molti erano gli stimoli che ricavava da questa città, ma allo stesso tempo si sentiva limitato nelle sue possibilità, tanto da cercare altre strade. Nonostante i molti riconoscimenti ricevuti (primi Premi ai Concorsi di Cervia (1966), di Gualdo Tadino (1965, 1966, 1975), di Rimini (1967), di Faenza (1976), la sua attività èun continuo ricercare nuovi stimoli e sperimentare linguaggi diversi. Quest'animo sempre in movimento lo porta a discostarsi dalla realtà in cui era cresciuto, legata al mondo della tradizione ceramica. Usa materiali vari (carta, legno, bronzo, plastica, marmo, ferro e metalli preziosi, vetro), ritaglia, strappa, assembla, distrugge, mette in gioco il proprio corpo, cerca l'impossibile, l'impensabile anche affidandosi al caso. Tale modo di operare lo porta ad essere apprezzato dalla critica e a prendere parte ad eventi di grande portata: personale nell'ambito del Convegno Internazionale dei Critici e Studiosi d'Arte (Rimini 1965); mostra a Cracovia (1968); Triennale di Milano (1968); personali a Ottawa (1968) e Montreal (1969); collettiva al Victoria & Albert Museum (1972); Quadriennale d'Arte di Roma (1975). Di rilievo gli interventi di arredo urbano e pubblici presso Università di Bologna Facoltà di Matematica (1970); Santuario del Bambino Gesù di Praga ad Arenzano (GE); Ospedale Civile di Codigoro (FE); arredo da giardino Alfonsine (RA); Scuola elementare di Bagnacavallo (RA); Sedi provinciali INPS di Verona e di Roma; Ospedale Civile di Faenza; Cimitero dell'Osservanza di Faenza. Nell'ultimo decennio della sua vita si avvicina al design, affascinato dall'idea di poter diffondere i propri progetti e le proprie idee al grande pubblico, con piglio provocatorio. Basti pensare alla piastrella "rovesciata" e smaltata, realizzata per le Maioliche Faentine e premiata con la Medaglia d'oro ENAPI al Concorso di Faenza (1975). Collabora con la Villeroy & Boch in Germania, con le Maioliche Faentine e la Rosenthal di Selb, in Germania, rapporto stroncato sul nascere dall'incedere della malattia. Il design entra anche nelle sue sculture quando frammenti di stoviglieria in porcellana trovano nuova vita in"ciotoloni", ricavati da piatti, oppure nei pannelli (Medaglia d'oro del Presidente della Camera al Concorso Internazionale di Faenza, 1976) ricavati dalla ricomposizione di piastrelle frammentate.

Tags: alfonsoleoni, arte, artista, artist, art
Articoli Correlati

Alfonso Leoni. Genio Ribelle

21 ottobre 2020 | Staff
image

Un assoluto protagonista dell'arte contemporanea, un genio talentuosissimo e ribelle, purtroppo prematuramente scomparso. Ad Alfonso Leoni, nel quarantesimo anno della sua scomparsa, è dedicata...

Leggi Tutto

Marinella Senatore. We Rise by Lifting Others

26 novembre 2020 | Staff
image

Dietro il progetto dell'artista Marinella Senatore è celata la richiesta di riflettere sul concetto di relazione e comunità in un momento storico attraversato dall'immagine del distanzia...

Leggi Tutto

Raffaello in Villa Farnesina: Galatea e Psiche

22 novembre 2020 | Staff
image

L'esposizione, organizzata nell'ambito delle celebrazioni per il quinto centenario della morte di Raffaello, consente di osservare i risultati delle analisi sui materiali dell'affresco il Trionfo ...

Leggi Tutto

Marcello Dudovich (1878-1962) fotografia fra arte e passione

21 novembre 2020 | Staff
image

Il legame tra cartellonistica e fotografia è analizzato attraverso l'attività di illustratore e fotografo di Marcello Dudovich (Trieste, 1878 – Milano, 1962) lungo il percorso espo...

Leggi Tutto

Venezia e lo Studio Glass Americano

21 novembre 2020 | Staff
image

Opere innovative, al contempo tradizionali, tra sculture, vasi e installazioni in vetro, fanno luce sull'ampia varietà del design e dell'arte nel vetro americano contemporaneo: oltre centocinqu...

Leggi Tutto

FUTURO. Arte e società dagli anni Sessanta a domani

19 novembre 2020 | Staff
image

La mostra ha inizio con gli anni Sessanta e si protrae fino al presente, descrivendo il futuro così come è stato rappresentato e immaginato dagli artisti del passato fino alle attese, al...

Leggi Tutto

Black Album/White Cube. A Journey into Art and Music

19 novembre 2020 | Staff
image

Nascono dall'incrocio tra musica pop e arte le oltre duecento opere contemporanee presentate nella mostra Black Album/White Cube al Kunsthal Rotterdam. Sculture, dipinti, realizzazioni multim...

Leggi Tutto

Uninvited Guests. Episodes on Women, Ideology and the Visual Arts in Spain (1833-1931)

18 novembre 2020 | Staff
image

Il Museo del Prado presenta un'analisi sulla posizione delle donne nel sistema artistico spagnolo tramite alcune delle opere meno note della propria collezione d'arte del diciannovesimo secolo e dell'...

Leggi Tutto

Il progetto di Gea Casolaro sul mar Mediterraneo

17 novembre 2020 | Staff
image

È ufficialmente on line il sito www.maremagnumnostrum.art dedicato alla crea...

Leggi Tutto

Alexej Jawlensky e Marianne Werefkin. Compagni di vita

16 novembre 2020 | Staff
image

La mostra riunisce per la prima volta cento opere di Alexej Jawlensky (1864-1941) e di Marianne Werefkin (1860-1938), protagonisti del dibattito artistico internazionale nel primo Novecento, il cui co...

Leggi Tutto
Scrivi il tuo commento