page loader

Sistema!Collettiva con le opere degli artisti Silvia Berry, Giulio Locatelli, Vittoria Mazzonis, Vittoria Viale presso lo Spazio 21 di Lodi

Sistema!

dal 4 luglio 2021 al 25 luglio 2021

Spazio 21
, via San Fereolo, 24, Lodi, LO, Lombardia, Italia

|

Image Carousel

Lo Spazio 21 di Lodi presenta la mostra SISTEMA!, collettiva che riunisce le opere degli artisti Silvia Berry, Giulio Locatelli, Vittoria Mazzonis, Vittoria Viale, curata da Francesca Grossi.
 
SISTEMA! è la restituzione espositiva di un ciclo di talk che si svolgeranno presso Spazio 21. Questi incontri hanno l'obiettivo di creare un'esperienza formativa per il gruppo di artisti emergenti, attraverso lo studio d'archivio del lavoro di Giuliano Mauri (Lodi Vecchio, 1938 – Lodi, 2009) e Pierpaolo Curti (Lodi, 1972), due maestri del contemporaneo, entrambi di origini lodigiane.
La mostra intende promuovere una riflessione sul territorio, inteso come ambiente, natura, origine e provenienza. Le opere verranno realizzate direttamente all’interno dello Spazio 21 ottenendo così dei lavori site-specific.

Obbligati a vivere in una situazione di chiusura, ci siamo trovati guardare in maniera differente gli spazi che caratterizzavano la nostra quotidianità. Il periodo storico attuale ha portato gli artisti a immaginare un nuovo concetto di ambiente, una via di fuga dalla realtà. Un ecosistema inedito all'interno di uno spazio chiuso. Creare un interno per potersi esternare. Gli artisti sentono la necessità di realizzare opere che entrano in relazione le une con le altre, niente è a sé, tutto crea una linea coerente che trasporterà lo spettatore in una dimensione quasi surreale.

Vittoria Viale interagisce nello spazio su più fronti sino a contaminare la struttura dell'ambiente e la fruizione delle opere degli altri artisti. Lavora con la luminosità dello spazio e pone la sua attenzione sul concetto di Costruzione tramite l'installazione e il disegno. All'interno dell’ecosistema verranno trasportati una serie di materiali che l’artista ha raccolto e conservato nel corso degli ultimi mesi. Successivamente verranno installati in modo tale da garantire loro una nuova forma e funzione.

Il lavoro di Giulio Locatelli prevede un'installazione site-specific all'ingresso dello spazio. Consiste nella realizzazione di un grande foglio di carta lavorata a mano sul pavimento. Il lavoro emerge direttamente da esso in stretta sintonia con le linee che caratterizzano il suolo calpestabile. Il colore del pigmento nero si intreccia con la superficie umida segnata dalla lavorazione delle mani dell'artista. L'immagine che emerge è quella di un grande giardino, un luogo di riflessione e azione in continuo mutamento. La carta si asciugherà durante il periodo espositivo cambiando così la sua natura e aggrappandosi al suolo ospitante.

Il lavoro di Silvia Berry si articola sull’idea di spazio virtuale e il valore che ha assunto in questo periodo di lockdown. L'artista si concentra sul concetto di simulazione della realtà creando un progetto impossibile. Riproduce le planimetrie del luogo espositivo e costruisce come un architetto le sue visioni immaginarie dello Spazio 21, in connessione con il lavoro degli altri artisti. Il risultato è una struttura tridimensionale digitale che supera in ogni modo le leggi fisiche e naturali.

Vittoria Mazzonis decide di interagire con lo spazio in due modi differenti. Il primo intervento consiste nell’installazione di una scrivania, dotata di sedia, su cui vengono posizionati due libri d’artista. Vittoria indaga attraverso quest’opera il concetto del Perdersi e lo fa mediante due tipi di ricerche: una antropologica e l'altra fotografica. L'intento è quello di regalare del tempo allo spettatore, permettendogli di mettersi comodo e perdersi nella duplice narrazione che gli viene proposta. Stimola la riflessione dello spettatore sulla necessità di prendersi del tempo per fruire l'arte, realizzando un archivio di momenti, immagini, luoghi e persone.

Il secondo intervento è di tipo sonoro: l'artista presenta un'istallazione composta da una serie di speaker che diffondono nello spazio i suoni registrati presso la laguna veneta e stimolati dall'incontro tra le acque e uno strumento di ferro e bambù costruito da lei stessa. L'audio riempie lo spazio e accompagna lo spettatore all'interno dell'ecosistema.

[Immagine: Silvia Berry, Senza titolo, 70x100cm, 2021]

Tags: spazio21, mostrelodi, mostreinitalia, sistema, silviaberry, giuliolocatelli, vittoriomazzonis, vittoriaviale, arte, art, exhibitions, lodi
Altri Eventi

Orizzonti. Le imperfezioni dell’anima

26 gennaio 2022 | Staff
image

L'associazione culturale Febo e Dafne di Torino presenta la mostra personale di Marco Longo Orizzonti. Le imperfezioni dell’anima a cura di Simonetta Pav...

Leggi Tutto

In the Off Hours

25 gennaio 2022 | Staff
image

Renata Fabbri arte contemporanea è lieta di annunciare In the Off Hours, la prima personale in Italia dell’artista Elif Erkan (Ankara, Turchia, 19...

Leggi Tutto

Paolo Mottura. Pinocchio, Carême e altre storie

24 gennaio 2022 | Staff
image

Il CAMeC Centro Arte Moderna e Contemporanea della Spezia presenta un Paolo Mottura inedito con la mostra Pinocchio, Carême e altre storie, a cura di Ele...

Leggi Tutto

Luciano Bonetti. Vicine lontananze

24 gennaio 2022 | Staff
image

In mostra presso MADE4ART una selezione di opere pittoriche frutto della produzione artistica più recente di Luciano Bonetti. Accanto alla serie di lavori Finest...

Leggi Tutto

Cesare Tacchi. Una casa di foglie e fogli

20 gennaio 2022 | Staff
image

z2o project è lieta di presentare la mostra Cesare Tacchi. Una casa di foglie e fogli, a cura di Daniela Bigi in collaborazione con l’Archivio Ces...

Leggi Tutto

Mattia Bosco, Jannis Kounellis, Maria Elisabetta Novello. Concretezza dell'essenzialità.

14 gennaio 2022 | Staff
image

La Galleria Fumagalli presenta il quarto appuntamento del ciclo espositivo “MY30YEARS – Coherency in Diversity” pensato come momento di celebrazione d...

Leggi Tutto

Furio Cavallini ovvero il Crazy Horse di Bianciardi

14 gennaio 2022 | Staff
image

Il Polo Culturale le Clarisse ospita la mostra “Furio Cavallini ovvero il Crazy Horse di Bianciardi”.
Promossa dall’Associazione Culturale Giusep...

Leggi Tutto

Alberonero. Penso Pianura

11 gennaio 2022 | Staff
image

A inaugurare la programmazione espositiva 2022 è Alberonero, artista di origini lodigiane e curriculum internazionale, classe 1991. Alberonero prende possesso de...

Leggi Tutto

12 Apostoli

7 gennaio 2022 | Staff
image

La Takeawaygallery, in occasione dei 12 anni della Galleria, ha voluto invitare 12 artisti con cui collabora da anni ad esporre al Teatro Arciliuto. Coerente con il pro...

Leggi Tutto

Claudio Di Carlo. Detto Fatto.

5 gennaio 2022 | Staff
image

In continuità con I pasticcini li porto io, mostra tenutasi a Roma nel 2020, Claudio Di Carlo, ospite del nuovo spazio espositivo pescarese GArt Gallery...

Leggi Tutto
Vedi Tutti gli Eventi
Scrivi il tuo commento