page loader

Leandro Erlich. SoprattuttoLa mostra di Leandro Erlich presso la Galleria Continua di Roma

Leandro Erlich. Soprattutto

dal 6 novembre 2020 al 12 febbraio 2021

Soggetto: Leandro Erlich

Galleria Continua
, The St. Regis Rome - Via Vittorio Emanuele Orlando, 3, Roma, RM, Lazio, Italia

Gli ingressi alla mostra sono contingentati. Tel. +39 3333870553 o mail roma@galleriacontinua.com

 

|

Image Carousel

Galleria Continua è lieta di presentare per la prima volta nei suoi spazi romani la mostra personale di una figura di spicco della scena artistica internazionale, Leandro Erlich. L'architettura del quotidiano è un tema ricorrente nel lavoro dell'artista argentino volto a creare un dialogo tra ciò in cui crediamo e ciò che vediamo, così come a ridurre la distanza tra lo spazio del museo o della galleria e l'esperienza quotidiana. Case sradicate e lasciate penzolare appese a una gru; ascensori che non portano da nessuna parte; scale mobili aggrovigliate come fossero fili di un gomitolo, sculture spiazzanti e surreali quelle di Erlich, frutto di una ricerca artistica di matrice concettuale e incline al paradosso.
Maura Pozzati, storica dell'arte, critica d'arte e docente all'Accademia di Belle Arti di Bologna, ci introduce "Soprattutto", il progetto che l'artista concepisce appositamente per questa occasione espositiva. 

"Soprattutto" è il bel titolo che Leandro Erlich ha scelto per questa esposizione. Letteralmente significa "sopra ogni altra cosa, prima e più di tutto": un concetto caro all'artista quello di amplificare il significato di una cosa attraverso l'esperienza, l'immaginazione e la condivisione collettiva. Basta guardare le sue nuvole per rendersi conto che sono qualcosa di conosciuto, di archetipico ma nello stesso tempo - nell'osservarle nelle loro forme diverse immobilizzate e congelate in una teca di legno - qualcosa di nuovo che si posiziona al di sopra della conoscenza e ci porta in un altrove magico, che ha a che fare con il senso estetico e con la poesia. Avevo scritto qualche tempo fa che il lavoro di Leandro si situa in una zona di confine tra il possibile e l'impossibile, tra ciò che conosciamo e ciò che immaginiamo: una vera e propria soglia tra ciò che è reale, o crediamo che sia, e quello che non lo è. In questo spazio liminare una cosa può essere "prima e più di tutto", può diventare "soprattutto", perché per l’artista esiste sempre una realtà parallela, uno stadio intermedio tra ciò che conosciamo e vediamo e ciò che ricordiamo e condividiamo insieme agli altri. L'esperienza del viaggio in aereo la facciamo tutti, chi più chi meno, ma è diverso lo stato d'animo e quello che ognuno di noi investe emotivamente "sopra" il viaggio stesso. La medesima cosa vale per il paesaggio: quello visto dall’alto quando stiamo per atterrare in aereo (probabilmente sarà esposto in mostra un tappeto che si potrà calpestare) e quello romano, con i suoi edifici, vie, strade e giardini dialogano contemporaneamente con le nuvole in cielo. Perché quello che ci comunica l'artista è che esiste una relazione tra le nuvole e il territorio e che il luogo descritto è qualcosa di conosciuto, che riconosciamo come naturale e già visto, ma anche qualcosa di strano e artificiale. La stessa nuvola la ritroviamo inscatolata di fronte a noi ma anche fotografata nel cielo di Roma, libera di muoversi nello spazio "sopra ogni altra cosa". Tutta l'opera di Leandro Erlich in fondo gioca con la mente e con la percezione dello spettatore per potere ridefinire gli spazi della sua quotidianità, per uscire dal mondo dell'ordinario ed entrare in quello dell'extra-ordinario. Prima e più di tutto".


[Immagine: Leandro Erlich, En cruz, 2006, stampa, legno, 66 x 85 cm - 2006, print, wood 66 x 85 cm - Courtesy: the artist and GALLERIA CONTINUA]

Tags: galleriacontinua, mostreroma, mostreinitalia, leandroerlich, soprattutto, immaginazione, sopraognialtracosa, arte, art, exhibitions, roma
Altri Eventi

QHAPAQ ÑAN. La grande strada Inca

7 marzo 2021 | Staff
image

Mostra archeologica presentata al Museo delle Culture di Milano, Qhapaq Ñan. La grande strada inca presenta al pubblico il patrimonio inca appartenente alla collezione etnografica perm...

Leggi Tutto

JR. La Ferita

6 marzo 2021 | Staff
image

Artista contemporaneo noto in tutto il mondo, JR (Francia, 1983) reinterpeta la facciata di Palazzo Strozzi, a Firenze, attraverso La Ferita, una installazione site specif che invita a riflet...

Leggi Tutto

Io dico Io - I say I

5 marzo 2021 | Staff
image

La mostra Io dico Io - I say I, presso la Galleria Nazionale d'Arte Moderna e Contemporanea di Roma, riunisce artiste italiane appartenenti a generazioni differenti che, in altrettanto divers...

Leggi Tutto

Once upon a time in 2020

28 febbraio 2021 | Staff
image

Un nuovo spazio espositivo a Milano mette in scena Once upon a time in 2020, una mostra fotografica che testimonia le condizioni (tra ironia e assurdo) della Città al tempo del Covid e...

Leggi Tutto

La reinterpretazione del classico

27 febbraio 2021 | Staff
image

La reinterpretazione del classico: dal rilievo alla veduta romantica nella grafica storica, al m.a.x. museo, ha l'obiettivo di presentare la produzione incisoria dell'Antico nel Settecento e ...

Leggi Tutto

Ladder to the moon

25 febbraio 2021 | Staff
image

Ladder to the Moon è il titolo di un dipinto realizzato da Georgia O' Keefe nel 1958, conservato al Whitney Museum di New York. Viene considerato per lo più un dipinto astratto,...

Leggi Tutto

Evocativa

24 febbraio 2021 | Staff
image

Evocativa, personale di Giuseppe Zoppi, artista informale friulano che dopo una lunga carriera espositiva divisa tra l'Italia e l'estero approda a Roma per la prima volta, sarà inaugur...

Leggi Tutto

NUTI.SCARPA

24 febbraio 2021 | Staff
image

La Galleria Alessandra Bonomo presenta NUTI.SCARPA, un dialogo tra Lulù Nuti e Delfina Scarpa che raccoglie sculture e dipinti realizzati nell'ultimo anno appositamente per gli spazi della gall...

Leggi Tutto

Worldview: Antropologia dell'eco-visione

24 febbraio 2021 | Staff
image

Il progetto di ricerca e mostra d'arte contemporanea "Worldview: Antropologia dell'eco-visione", curato da Dores e Rose Sacquegna e organizzato da PrimoPiano LivinGallery | Progetti & Ser...

Leggi Tutto

Charles Atlas. Ominous, Glamorous, Momentous, Ridiculous

22 febbraio 2021 | Staff
image

Fondazione ICA Milano presenta la mostra Charles Atlas. Ominous, Glamorous, Momentous, Ridiculous, prima personale in Italia del regista e video-artista statunitense, tra i principali protago...

Leggi Tutto
Vedi Tutti gli Eventi
Scrivi il tuo commento