page loader

I giovani non hanno più...Mostra di Daniel Johnston, Laurina Paperina e Tommaso Buldini presso la galleria RIZOMIarte di Parma

I giovani non hanno più...

dal 29 maggio 2021 al 19 giugno 2021

RIZOMIarte
, Strada Garibaldi, 29, Parma, PR, Emilia-Romagna, Italia

|

Image Carousel

La galleria RIZOMIarte di Parma inaugura la nuova sede con la mostra di Daniel Johnston, Laurina Paperina e Tommaso Buldini, realizzata in partnership con Martina Corbetta Arte Contemporanea di Giussano (MB). Il titolo dell'esposizione, "I giovani non hanno più...", aperto a varie interpretazioni, allude allo sdegno con cui le generazioni si criticano una dopo l'altra, mettendo in scena il difficile dialogo tra differenti universi culturali.

«L'idea di questa mostra - spiega il gallerista Nicola Mazzeo - viene da lontano, da un incontro a Miami…anzi no da Sacramento, dove è nato Daniel Johnston, anzi no da Milano dove si sono incontrati Tommaso e Laurina… che forse però si sono incontrati su Instagram. Se è difficile dire dove, forse possiamo provare con quando. Nei primi anni '90, quando lo stile figurativo di Johnston comincia a diffondersi, sdoganato dalla maglietta di Kurt Cobain. No; nei primi anni 2000, quando Laurina comincia a sviluppare quello stile di fusione culturale che rende il suo lavoro unico; o ancora nel tardo 2018 quando Tommaso e Laurina scoprono in Johnston un mito in comune. Ma anche quando Martina Corbetta comincia a lavorare intensamente con Laurina oppure quando RIZOMIarte, che aveva già lavorato con Johnston nel 2012, vede la silhouette di Johnston fare capolino da un quadro di Laurina. Il punto importante qui è la fusione di tre lavori e di tre modalità di espressione che insieme funzionano perfettamente, perché la radice è per tutti il confronto con quelle figure “mitologiche” che si depositano nella coscienza, diventando poi medium di un discorso personale. Questo discorso assume in seguito valenze diverse: per Johnston quasi religiosa, per Buldini psicanalitica, per Paperina di linguaggio stilistico. È chiaro che i riferimenti culturali di Johnston sono quelli tipici di una generazione precedente rispetto a quelli di Buldini e Paperina, ma nel diventare Johnston per loro proprio uno di questi riferimenti scopriamo il processo di sedimentazione che è all’origine della costruzione degli universi culturali».
«Il linguaggio naturale, vivido e diretto, a tratti infantile di Daniel Johnston - conclude Maria Chiara Wang, autrice di uno dei testi critici presenti nel catalogo - ha calamitato l'attenzione dei giovani degli anni '80 e '90, di cui è stato capace di cantare e illustrare stati d'animo, irrequietudini e solitudini».

Il percorso espositivo comprende trenta opere, dieci per ogni artista. I lavori di Daniel Johnston sono quasi tutti in formato A4, ad eccezione di un'opera di maggiori dimensioni. I dipinti di Tommaso Buldini e Laurina Paperina nascono dal confronto con la ricerca del maestro statunitense e non sono mai stati esposti prima. Buldini ha lavorato, in particolare, sul formato ovale con colori acrilici; Laurina sulla piccola dimensione.
Al termine della mostra di Parma, le opere saranno trasferite presso di spazi di Martina Corbetta Arte Contemporanea a Giussano (MB). Sarà successivamente pubblicato un unico catalogo che raccoglierà le due esperienze espositive.

[Immagine: Daniel Johnston, Long Live Daniel, 2005, biro su carta, 30x21 cm. Courtesy RIZOMIarte]

Tags: rizomiarte, mostreparma, mostreinitalia, igiovaninonhannopiu, giovani, danieljohnston, laurinapaperina, tommasobuldini, arte, art, exhibitions, parma
Altri Eventi

Orizzonti. Le imperfezioni dell’anima

26 gennaio 2022 | Staff
image

L'associazione culturale Febo e Dafne di Torino presenta la mostra personale di Marco Longo Orizzonti. Le imperfezioni dell’anima a cura di Simonetta Pav...

Leggi Tutto

In the Off Hours

25 gennaio 2022 | Staff
image

Renata Fabbri arte contemporanea è lieta di annunciare In the Off Hours, la prima personale in Italia dell’artista Elif Erkan (Ankara, Turchia, 19...

Leggi Tutto

Paolo Mottura. Pinocchio, Carême e altre storie

24 gennaio 2022 | Staff
image

Il CAMeC Centro Arte Moderna e Contemporanea della Spezia presenta un Paolo Mottura inedito con la mostra Pinocchio, Carême e altre storie, a cura di Ele...

Leggi Tutto

Luciano Bonetti. Vicine lontananze

24 gennaio 2022 | Staff
image

In mostra presso MADE4ART una selezione di opere pittoriche frutto della produzione artistica più recente di Luciano Bonetti. Accanto alla serie di lavori Finest...

Leggi Tutto

Cesare Tacchi. Una casa di foglie e fogli

20 gennaio 2022 | Staff
image

z2o project è lieta di presentare la mostra Cesare Tacchi. Una casa di foglie e fogli, a cura di Daniela Bigi in collaborazione con l’Archivio Ces...

Leggi Tutto

Mattia Bosco, Jannis Kounellis, Maria Elisabetta Novello. Concretezza dell'essenzialità.

14 gennaio 2022 | Staff
image

La Galleria Fumagalli presenta il quarto appuntamento del ciclo espositivo “MY30YEARS – Coherency in Diversity” pensato come momento di celebrazione d...

Leggi Tutto

Furio Cavallini ovvero il Crazy Horse di Bianciardi

14 gennaio 2022 | Staff
image

Il Polo Culturale le Clarisse ospita la mostra “Furio Cavallini ovvero il Crazy Horse di Bianciardi”.
Promossa dall’Associazione Culturale Giusep...

Leggi Tutto

Alberonero. Penso Pianura

11 gennaio 2022 | Staff
image

A inaugurare la programmazione espositiva 2022 è Alberonero, artista di origini lodigiane e curriculum internazionale, classe 1991. Alberonero prende possesso de...

Leggi Tutto

12 Apostoli

7 gennaio 2022 | Staff
image

La Takeawaygallery, in occasione dei 12 anni della Galleria, ha voluto invitare 12 artisti con cui collabora da anni ad esporre al Teatro Arciliuto. Coerente con il pro...

Leggi Tutto

Claudio Di Carlo. Detto Fatto.

5 gennaio 2022 | Staff
image

In continuità con I pasticcini li porto io, mostra tenutasi a Roma nel 2020, Claudio Di Carlo, ospite del nuovo spazio espositivo pescarese GArt Gallery...

Leggi Tutto
Vedi Tutti gli Eventi
Scrivi il tuo commento