page loader

Alfredo MüllerL'artista Alfredo Müller

Alfredo Müller

23 agosto 2022
| | |
Image Carousel

Alfredo Müller nasce a Livorno il 30 giugno 1869 in una famiglia benestante dedita al commercio originaria del Canton Appenzello Esterno, in Svizzera. Dopo gli anni del collegio, frequenta l’Accademia di Belle Arti di Firenze. Nel 1886 espone assieme a pittori quali Giovanni Fattori e Silvestro Lega alla Prima Esposizione di Belle Arti di Livorno. Trascorre gli anni 1888-1890 a Parigi dove due tele sue partecipano alla mostra di Belle Arti dell’Esposizione Universale del 1889. In quel periodo scopre la pittura impressionista e la voga del Giapponismo. Al suo ritorno in Italia dopo il crac della Banca di Livorno che rovina la ditta Müller, dipinge tele alla Monet che suscitano un ampio dibattito tra la critica e i colleghi pittori avversari per il loro carattere “filo-francese”.
Nel 1895, con la famiglia, emigra a Parigi e vive per un periodo a Montmartre con la compagna Marguerite Thomann. Diventa amico del disegnatore Théophile Alexandre Steinlen e ha stretti legami con Camille Pissarro, Pierre Auguste Renoir, Paul Cézanne e Henri de Toulouse-Lautrec. Trova inoltre un accogliente gruppo di artisti innovativi nello studio di Eugène Delâtre, dove si applica all’incisione a colori e diventa presto un capofila di questa tecnica tornata di moda in Francia sull’onda dell’Art Nouveau e del Giapponismo. La sua prima mostra personale parigina si tiene nel 1898 nella galleria dell’editore Ambroise Vollard che alla fine dell’anno pubblicherà un’edizione limitata a dodici esemplari di una serie di incisioni ispirate alla Vita Nuova di Dante Alighieri pervase da un intenso simbolismo mistico.
Müller rende immortali luoghi d’eccellenza della Parigi montmartroise come la Place Blanche, il Moulin Rouge o La Rue Saint-Vincent e i suoi stretti legami con il mondo del teatro si esprimono attraverso i suoi eccellenti ritratti del palcoscenico parigino, con le effigi dei grandi artisti del tempo che vengono pubblicati. 
Dal 1901 al 1903, la coppia Müller si trasferisce al Petit-Moulin di Osny, vicino a Pontoise, dove Alfredo concepisce, litografa e stampa per Edmond Sagot sei grandi motivi di fregi murali in pieno stile Art Nouveau. Poi, sollecitato da Jean François Raffaëlli, Müller diventa uno dei fondatori della Società della Stampa originale a colori che espone le opere dei suoi membri alla galleria Georges Petit nel novembre 1904. Questa prima mostra riceve un’accoglienza entusiastica e una prima acquaforte di Müller è acquisita dallo Stato Francese per il Museo del Lussemburgo. 
Dal 1907 al 1911 si trasferisce con Marguerite a Vernouillet, in una casa con giardino dove Alfredo ritorna a dipingere. Dopo essersi sposati, per decreto del 21 aprile 1910, Alfredo Müller diventerà il cittadino francese ‘Alfred Muller’.
Ritorna a Firenze all’inizio del 1913 e viaggia in Sicilia dove dipinge grandi tele che all’inizio del 1914 espone nella sezione francese della Seconda mostra della Secessione di Roma. In seguito ritorna a Firenze e, sempre con la moglie, si stabilisce per più di due decenni a Settignano, nella villa Colombaia. Dipinge molto, sempre attento a cogliere il movimento della luce. Ritrova i suoi amici Libero Andreotti, Gino Carlo Sensani, Umberto Brunelleschi, Gian Gualberto Parenti, con i quali si dedica alle arti decorative. Sono famose le sue Arlecchinate con pantomime di maschere in cui si esprime un fascino paragonabile a quello del teatro kabuki ammirato a Parigi vent’anni prima. Nel 1930 tiene una mostra personale alla Saletta Gonnelli di Firenze prima di lasciare l’Italia e trascorrere in Francia gli ultimi anni di vita fino alla morte, avvenuta a Parigi il 7 febbraio 1939. 

[Immagine: Alfredo Müller, Les Lampions, 1897, acquaforte e acquatinta mm. 530 x 450]

Tags: alfredomuller, artista, artist, arte, art
Articoli Correlati

Alfredo Müller. Il trionfo della grafica nella Parigi della Belle Époque

23 agosto 2022 | Staff
image

La mostra Alfredo Müller. Il trionfo della grafica nella Parigi della Belle Époque, a cura di Emanuele Bardazzi ed Hélène Koehl, pres...

Leggi Tutto

Grazia Varisco

21 giugno 2022 | Staff
image

Grazia Varisco è nata a Milano il 5 ottobre 1937. Dal 1956 al 1960 frequenta l’Accademia di Brera, allieva di Funi e Guido Ballo. Dal 1960, attiva nella ri...

Leggi Tutto

Hamish Fulton

12 aprile 2022 | Staff
image

Hamish Fulton (Londra, 1946) vive e lavora a Canterbury. La sua pratica artistica si concentra sulla tematica fondamentale della natura e sul modo in cui l’essere umano interagisce con la natura...

Leggi Tutto

Bertille Bak

17 febbraio 2022 | Staff
image

Bertille Bak (nata nel 1983 ad Arras, vive e lavora a Parigi) persegue una visione sociologico-politica se non addirittura, come è stato notato, da etnologa. Le ...

Leggi Tutto

Carlo Sciff

7 febbraio 2022 | Staff
image

Carlo Sciff (Bonassola - SP, 1946). Legato da sempre al campo del design sia d'autore che industriale, Sciff ha nella corrente della Pop Art degli anni Sessanta la prop...

Leggi Tutto

Carlo Steiner

2 febbraio 2022 | Staff
image

Carlo Steiner (1957, Terni) vive e lavora a Milano. Dopo il Liceo Classico si iscrive alla NABA / Nuova Accademia di Belle Arti dove studia scultura con Kengiro Azuma, ...

Leggi Tutto

Elisa Montessori

4 gennaio 2022 | Staff
image

Elisa Montessori (Genova, 1931) vive e lavora a Roma.
Mostre personali (selezionate): 
2020 Fondazione Giuliani, “La Camera Bianca”, a cura d...

Leggi Tutto

Italo Zuffi

15 dicembre 2021 | Staff
image

Nasce a Imola nel 1969. Vive a Milano.
Artista visivo, lavora con performance, scultura e scrittura.
Studia all’Accademia di Belle Arti di Bologna e al ...

Leggi Tutto

Jacques Toussaint

8 dicembre 2021 | Staff
image

Nato a Parigi nel 1947, Jacques Toussaint inizia la sua attività artistica in Italia nel 1971 dopo aver studiato all'Ecole Nationale Supérieure ...

Leggi Tutto

John Stezaker

2 dicembre 2021 | Staff
image

John Stezaker è nato in Inghilterra nel 1949 e attualmente vive e lavora tra Londra e St Leonards on Sea. Ha studiato alla Slade School of Fine Art di Londra negli anni '60 e ha insegnato alla ...

Leggi Tutto
Scrivi il tuo commento