page loader

Tribes, The last breath on earthLa mostra fotografica di Arturo Delle Donne al Museo d'Arte Cinese ed Etnografico di Parma

Tribes, The last breath on earth

dal 10 febbraio 2021 al 30 aprile 2021

da lunedì a venerdì dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 19

, viale San Martino, 8, Parma, PR, Emilia-Romagna, Italia

Ingresso standard €3
Ingresso ridotto (under 18) €1.50

|

Image Carousel

Il Museo d'Arte Cinese ed Etnografico di Parma presenta la mostra fotografica Tribes, The last breath on earth, visitabile dal 10 febbraio 2021 al 30 aprile 2021.
Il Museo dei missionari Saveriani da tempo è impegnato a salvare le culture nate prima della moderna tecnologia, cresciute nell'isolamento, mai contaminate e ora violentate e disperse. E il matrimonio con il fotografo Arturo Delle Donne era quindi inevitabile. "Io amo indagare la diversità culturale, una diversità che lentamente e silenziosamente scompare" - ha affermato l’artista -". Così è nata questa mostra.
I corpi sono come le tele degli artisti. Accolgono forme e colori. Poi si mostrano e parlano. Il loro è un linguaggio forte e antico. Attraverso i disegni sulla pelle, gli uomini hanno trasmesso per millenni preziose informazioni: l'appartenenza a una tribù, il rango sociale, la volontà di attaccare il nemico, l'imminenza di un "matrimonio" o di un'iniziazione, un sentimento profondo come il lutto o semplicemente la propria identità.
Il progresso, che, incauto, può soffocare grandi elementi di intere civiltà, sta cancellando dal pianeta, insieme a tante lingue e modi espressivi, questa nobile forma di linguaggio corporale. 
Già a inizio '900 il grande antropologo Bronislaw Malinowski parlava di etnografia di salvataggio ponendo l'accento sulla necessità di documentare tutte quelle usanze che, si intuiva, sarebbero andate disperse.
L'artista recupera potenti stilemi tribali da Papua Nuova Guinea, Amazzonia, Australia, Etiopia, Perù, Burkina Faso, Nuova Caledonia, riproducendoli con scrupolo e precisione sui volti di studenti, operai, giovani laureati, gente presa a prestito dalla quotidianità di massa occidentale. "In questo progetto – spiega – ho utilizzato un tipico stile fashion della fotografia per sottolineare l'analogia che c’è tra il vestirsi per il mondo occidentale ed il truccarsi per le popolazioni indigene". 
"Non è un caso - racconta Padre Alfredo Turco, direttore del Museo d'Arte Cinese ed Etnografico – che le immagini di Delle Donne, saranno esposte in uno spazio contiguo alla mostra ancora allestita 'Mode nel mondo', oltre che nel nostro spazio dedicato alla collezione permanente, a testimonianza della nostra centenaria missione volta a custodire e valorizzare le culture extraeuropee".
"È significativo – suggerisce Chiara Allegri, vice direttrice del Museo e curatrice della mostra - che nel momento in cui i corpi delle tribù vengono ridotti al silenzio, nel nostro mondo l'Uomo vada riscoprendo il linguaggio del corpo come strumento per comunicare con gli altri. Quasi un macabro paradosso. Mentre i popoli che da secoli praticano la pittura corporale, l'inserimento del disco labiale, body piercing e body modification si stanno estinguendo, nella società occidentale queste antiche pratiche vengono scoperte e fatte proprie senza conoscerne le origini. Tatuaggi e piercing sono gli eredi di 'parole antiche'. Le parole dipinte".

Tags: museocineseparma, mostreparma, mostreinitalia, tribes, arturodelledonne, mostrafotografica, corpi, sistemitribali, popolazioniindigene, fotografie, fotografia, arte, art, exhibitions, parma
Altri Eventi

Cesare Tacchi. Una casa di foglie e fogli

20 gennaio 2022 | Staff
image

z2o project è lieta di presentare la mostra Cesare Tacchi. Una casa di foglie e fogli, a cura di Daniela Bigi in collaborazione con l’Archivio Ces...

Leggi Tutto

Mattia Bosco, Jannis Kounellis, Maria Elisabetta Novello. Concretezza dell'essenzialità.

14 gennaio 2022 | Staff
image

La Galleria Fumagalli presenta il quarto appuntamento del ciclo espositivo “MY30YEARS – Coherency in Diversity” pensato come momento di celebrazione d...

Leggi Tutto

Furio Cavallini ovvero il Crazy Horse di Bianciardi

14 gennaio 2022 | Staff
image

Il Polo Culturale le Clarisse ospita la mostra “Furio Cavallini ovvero il Crazy Horse di Bianciardi”.
Promossa dall’Associazione Culturale Giusep...

Leggi Tutto

Alberonero. Penso Pianura

11 gennaio 2022 | Staff
image

A inaugurare la programmazione espositiva 2022 è Alberonero, artista di origini lodigiane e curriculum internazionale, classe 1991. Alberonero prende possesso de...

Leggi Tutto

12 Apostoli

7 gennaio 2022 | Staff
image

La Takeawaygallery, in occasione dei 12 anni della Galleria, ha voluto invitare 12 artisti con cui collabora da anni ad esporre al Teatro Arciliuto. Coerente con il pro...

Leggi Tutto

Claudio Di Carlo. Detto Fatto.

5 gennaio 2022 | Staff
image

In continuità con I pasticcini li porto io, mostra tenutasi a Roma nel 2020, Claudio Di Carlo, ospite del nuovo spazio espositivo pescarese GArt Gallery...

Leggi Tutto

Levi e Ragghianti. Un'amicizia fra pittura, politica e letteratura

5 gennaio 2022 | Staff
image

La nuova mostra ideata e organizzata in occasione del quarantennale della Fondazione Centro Studi Ragghianti LEVI e RAGGHIANTI Un'amicizia fra pittura, politica e lette...

Leggi Tutto

Pentrarto | Quasi pittura

4 gennaio 2022 | Staff
image

MADE4ART di Milano è lieto di presentare Pentrarto | Quasi pittura, esposizione personale dell'artista, poeta, compositore e musicista Sergio Armaroli, ...

Leggi Tutto

Elisa Montessori. Piante e fiori (moralità boschiva)

4 gennaio 2022 | Staff
image

Conosce, riconosce somiglianze, abbondanze, legami, dettami correlati, celati, inizi intricati, indizi ingarbugliati, e nei recessi gli eccessi.
Wislawa S...

Leggi Tutto

Davide D'Elia. Fresco.

31 dicembre 2021 | Staff
image

RINVIATA ALLA PRIMAVERA 2022.
NOS Visual Arts Production presenta FRESCO, la prima mostra personale di Davide D’Elia a Bologna, presso il Museo Davia Bargell...

Leggi Tutto
Vedi Tutti gli Eventi
Scrivi il tuo commento