page loader

Franco Fontana. Route 66La mostra di Franco Fontana allo Spazio BDC di Parma

Franco Fontana. Route 66

dal 16 ottobre 2020 all'8 novembre 2020

venerdì, sabato e domenica dalle 16 alle 20

Soggetto: Franco Fontana

Spazio BDC28
, Borgo delle Colonne, 28, Parma, PR, Emilia-Romagna, Italia

ingresso libero

|

Image Carousel

A vent'anni dal viaggio che lo portò ad attraversare gli Stati Uniti lungo le 2448 miglia che separano Chicago da Los Angeles, Franco Fontana propone in due sezioni curate da Sandro Parmiggiani il nucleo più significativo della storica esposizione reggiana che ne rappresentò l’esito artistico: oltre alle sessantacinque immagini esposte alla Reggia di Colorno, nell'ambito di ColornoPhotoLife, visitabile fino all'11 novembre, altre trentacinque fotografie conquistano ora lo Spazio BDC di Parma, che dal 16 ottobre all'8 novembre 2020, diventa la proiezione di un itinerario mitologico, dentro sé stessi prima ancora che sull'asfalto consumato dagli pneumatici. 
Figlie della visione di una fotografia fondata sulle geometrie e sul ruolo del colore come emblema dell'umano, le immagini di "Route 66" mantengono la forza originaria e si arricchiscono di nuovi significati, alla luce di un'incertezza che impressiona la pellicola e lo sguardo. «Se quel che resta di un'antica gloria ha una sorta di sapore archeologico», come dice il curatore Sandro Parmiggiani, «presto cominciamo tuttavia a comprendere che le fotografie di Fontana della Route 66 ci restituiscono i frammenti di vite, di sogni, di speranze, di illusioni coltivate da persone che ci sono ignote ma che, proprio attraverso le loro "tracce", si ostinano a resistere e tornano a vivere nella loro umanità, alla fine non troppo diversa o distante dalla nostra».
Quella ritratta da Fontana è una Route 66 gloriosa nella sua decadenza, un'attrice sul viale del tramonto che continua a volersi vedere divina in un presente impietoso fatto di palazzi imponenti ormai in disuso, silos che sembrano scarpe bucate e serbatoi per l'acqua che paiono assetati, bar, stazioni di servizio, motel, modeste case di legno e villaggi fantasma, oggetti dai colori sbiaditi, quasi ostinatamente legati a un passato di seducenti cromie brillanti da chilometrici fili del telefono, oggi più che mai plasticamente fuori luogo nell’epoca degli smartphone. 
Più che di una pacifica e rispettosa convivenza, i simboli della modernità, che occasionalmente fanno la loro comparsa, trasmettono un senso di conquista inevitabile, il segno dell’arcata dentale che esemplifica la legge del più forte. Rimane però traccia indelebile della dignità del mito, di quell’aura che nel secolo scorso ha avvolto la Mother Road, la nuova strada verso l'Ovest capace di legare il proprio nome all’immaginario diffuso e alimentato dalla letteratura e dal cinema ("Furore" di John Steinbeck e l'omonimo film di John Ford; "On the Road" di Jack Kerouac; "Easy Rider" di Dennis Hopper), la canzone popolare (Woody Guthrie, Nat King Cole, Bob Dylan, The Rolling Stones, Bruce Springsteen e tanti altri).
La mostra apre ufficialmente al pubblico alle 18:00 di venerdì 16 ottobre e sarà visitabile gratuitamente tutti i venerdì, sabato e domenica fino all'8 novembre, dalle 16:00 alle 20:00.
Sempre fino all'8 novembre, sarà possibile completare l'esperienza di Route 66 con la sezione esposta alla Reggia di Colorno, dove trovano spazio anche i luoghi del "Fiume Po" di Michael Kenna, gli "Effetti Collaterali" di Livio Senigalliesi, le "Epifanie" di Tina Cosmai e le personali di Raffaele Petralla e Camilla Biella.

Tags: spaziobdc28, mostreparma, mostreinitalia, route66, fotografia, photography, fotografie, photographs, arte, art, exhibitions, parma
Altri Eventi

Il mio cuore è vuoto come uno specchio - Episodio di Istanbul

23 aprile 2021 | Staff
image

The Blank Contemporary Art (Bergamo) e Depo (Istanbul), in collaborazione con l'Istituto Italiano di Cultura a Istanbul, presentano il nuovo intervento di Gian Maria Tosatti, Kalbim Ayna Gibi Boş ...

Leggi Tutto

Architettura - Spazialità - Artefatto

21 aprile 2021 | Staff
image

La Galleria Fumagalli presenta la prima mostra del ciclo "MY30YEARS - Coherency in Diversity", un programma ideato e curato dal critico ungherese di fama internazionale Lóránd H...

Leggi Tutto

Lucia Cantò. Ai terzi

18 aprile 2021 | Staff
image

Lo stare insieme aperti alla vita
Implica la fuoriuscita di un terzo
Solo

Parole estratte dagli scritti dell'artista Lucia Cantò (Pescara, 1995) ...

Leggi Tutto

Re:Humanism - Re:define the Boundaries

16 aprile 2021 | Staff
image

Re:Humanism - Re:define the Boundaries è la grande mostra collettiva, che inaugurerà il 5 maggio 2021, che indaga il rapporto fra Intelligenza Artificiale e arte contemporanea. ...

Leggi Tutto

Alexander Belyaev, un racconto attraverso il colore

14 aprile 2021 | Staff
image

Belyaev Art Gallery apre al pubblico in Via Montebello 30 a Milano inaugurando la propria attività espositiva con un progetto monografico dedicato all'artista russo Alexander Belyaev (Mosca, 19...

Leggi Tutto

Dancing30

13 aprile 2021 | Staff
image

Viasaterna è pronta a presentare, da lunedì 19 aprile 2021 a venerdì 16 luglio 2021 su appuntamento, la mostra Dancing30 di Kings, duo artistico costituito da Daniele Inn...

Leggi Tutto

#DantePOP

12 aprile 2021 | Staff
image

Il progetto itinerante #DantePOP, mostra personale dell'artista Sandra Rigali (Lucca, 1965), costruisce un ponte pop-letterario tra Lombardia e Toscana e una sinergia tra la cultura classica ...

Leggi Tutto

Giulio Turcato. Colori mai visti

10 aprile 2021 | Staff
image

La mostra Giulio Turcato. Colori mai visti, presentata dalla Galleria Marchetti di Roma, espone venticinque dipinti delineando un percorso lungo l'intera parabola creativa dell'artista (Manto...

Leggi Tutto

Guido Alimento. Scatti di natura geometrica

9 aprile 2021 | Staff
image

Personale dell'artista fotografo Guido Alimento, Scatti di natura geometrica ripercorre le maggiori fotografie da lui realizzate con l'aggiunta di alcune opere inedite nate da una recente spe...

Leggi Tutto

Sophie Ullrich. Bored Queen Overlooks Her Fields

7 aprile 2021 | Staff
image

Tube Culture Hall di Milano, ampia sala espositiva collocata negli spazi sottostanti Piazza XXV Aprile, in corrispondenza delle antiche mura spagnole ancora oggi visitabili, prosegue nel proprio progr...

Leggi Tutto
Vedi Tutti gli Eventi
Scrivi il tuo commento