page loader

Richard Artschwager alla Gagosian Gallery di RomaMostra di opere di Richard Artschwager

Richard Artschwager alla Gagosian Gallery di Roma

dal 14 gennaio 2021 al 24 aprile 2021

da martedì a sabato dalle 10.30 alle 19. Lunedì su appuntamento

Soggetto: Richard Artschwager

Gagosian - Roma
, Via Francesco Crispi, 16, Roma, RM, Lazio, Italia

|

Image Carousel

La forma inizia sempre con un qualcosa. E poi, se quel qualcosa si manifesta in un altro luogo, vi è uno scarto e il risultato che si crea sviluppa un'esistenza parallela rispetto all'originale.

Ho collocato le mie opere in maniera da riportare tutti gli oggetti all'attenzione che richiedono. Questo mi consente di innovare, e di farlo con audacia.
- Richard Artschwager

Gagosian è lieta di presentare una mostra di opere di Richard Artschwager appartenenti a un periodo chiave della sua carriera che va dal 1964 al 1987.

Il lavoro di Artschwager, associato a molti generi ma conforme a nessuno di essi, è stato variamente descritto come Pop, perché incorpora oggetti quotidiani e materiali commerciali; come Minimal, per le sue forme nitide e la sua presenza solido-geometrica; e come Concettuale, per il suo coinvolgimento intellettuale con il significato. Questa rara rassegna dei primi decenni della ricca carriera di Artschwager testimonia la sua abilità nel riorganizzare le strutture percettive, mettendo a confronto diretto il mondo illusorio e figurato delle immagini con quello concretamente umano degli oggetti.

Attraverso variazioni di scala e trasposizioni di forme e materiali, le opere di Artschwager sollecitano una continua rivalutazione dello spazio e del tempo, suggerendo narrazioni articolate, complessità compositive al tempo stesso ordinarie e surreali. Impiegando materiali sintetici, commerciali e industriali, Artschwager ha trasformato le sue fonti con quella imperturbabile arguzia visuale che rende "inusuale" il familiare. Nel 1962 l'artista inizia ad utilizzare la Formica, un materiale radicalmente anticonvenzionale e di "bassa" qualità, noto all'epoca per essere utilizzato nella realizzazione delle superfici lisce dei banchi. La sua finitura lucida e marmorizzata è riconoscibile negli oggetti di vita quotidiana e presenta al tempo stesso una somiglianza astratta con la pittura espressionista. I primi anni Sessanta segnano anche l'inizio dell'uso sperimentale da parte di Artschwager del Celotex: un materiale molto ruvido, composto da fibre di canna da zucchero compressa, che utilizzava come base per i suoi singolari dipinti in grisaille, nei quali l'originalità del
materiale industriale si confonde con le linee disegnate a mano. Queste composizioni erano spesso basate su soggetti sia arcani che ordinari; Interior (1964), per esempio, è un'immagine prospettica, semi-astratta e diagrammatica dell'interno di una stanza, che si restringe con il progredire della percezione della profondità.

Le opere scultoree di Artschwager dimostrano come l'artista abbia integrato le competenze artigianali nella sperimentazione intellettuale e formale della percezione e della composizione. In Sliding Door (1964), l'anta di un armadietto proietta un'ombra all'interno del pallido interno dell'opera generando un motivo in continuo cambiamento che si sposta insieme alla luce e ai movimenti dello spettatore attorno all'oggetto. Untitled (1965), realizzato in Formica e legno, utilizza allo stesso modo la curvatura di un cerchio; sebbene non funzionale, imita l'estetica utilitaristica di un altoparlante o di un elettrodomestico, dimostrando la capacità di Artschwager di soddisfare le nostre aspettative rispetto ad un oggetto o ad un quadro solo per poi sovvertirle.

Un catalogo illustrato bilingue sarà pubblicato in occasione della mostra, con un saggio del curatore Dieter Schwarz.

Gagosian desidera ringraziare CFHILL Art Space, Stoccolma, per la collaborazione a questo
progetto.

[Immagine: Richard Artschwager, Sliding Door, 1964, Formica su legno, maniglie in metallo, 105.7 × 168 × 15.6 cm © 2020 Richard Artschwager/Artists Rights Society (ARS), New York. Foto: Roland Schmidt]

Tags: gagosian, gagosiangallery, mostreroma, mostreinitalia, richardartschwager, arte, art, exhibitions, roma
Altri Eventi

Il mio cuore è vuoto come uno specchio - Episodio di Istanbul

23 aprile 2021 | Staff
image

The Blank Contemporary Art (Bergamo) e Depo (Istanbul), in collaborazione con l'Istituto Italiano di Cultura a Istanbul, presentano il nuovo intervento di Gian Maria Tosatti, Kalbim Ayna Gibi Boş ...

Leggi Tutto

Architettura - Spazialità - Artefatto

21 aprile 2021 | Staff
image

La Galleria Fumagalli presenta la prima mostra del ciclo "MY30YEARS - Coherency in Diversity", un programma ideato e curato dal critico ungherese di fama internazionale Lóránd H...

Leggi Tutto

Lucia Cantò. Ai terzi

18 aprile 2021 | Staff
image

Lo stare insieme aperti alla vita
Implica la fuoriuscita di un terzo
Solo

Parole estratte dagli scritti dell'artista Lucia Cantò (Pescara, 1995) ...

Leggi Tutto

Re:Humanism - Re:define the Boundaries

16 aprile 2021 | Staff
image

Re:Humanism - Re:define the Boundaries è la grande mostra collettiva, che inaugurerà il 5 maggio 2021, che indaga il rapporto fra Intelligenza Artificiale e arte contemporanea. ...

Leggi Tutto

Alexander Belyaev, un racconto attraverso il colore

14 aprile 2021 | Staff
image

Belyaev Art Gallery apre al pubblico in Via Montebello 30 a Milano inaugurando la propria attività espositiva con un progetto monografico dedicato all'artista russo Alexander Belyaev (Mosca, 19...

Leggi Tutto

Dancing30

13 aprile 2021 | Staff
image

Viasaterna è pronta a presentare, da lunedì 19 aprile 2021 a venerdì 16 luglio 2021 su appuntamento, la mostra Dancing30 di Kings, duo artistico costituito da Daniele Inn...

Leggi Tutto

#DantePOP

12 aprile 2021 | Staff
image

Il progetto itinerante #DantePOP, mostra personale dell'artista Sandra Rigali (Lucca, 1965), costruisce un ponte pop-letterario tra Lombardia e Toscana e una sinergia tra la cultura classica ...

Leggi Tutto

Giulio Turcato. Colori mai visti

10 aprile 2021 | Staff
image

La mostra Giulio Turcato. Colori mai visti, presentata dalla Galleria Marchetti di Roma, espone venticinque dipinti delineando un percorso lungo l'intera parabola creativa dell'artista (Manto...

Leggi Tutto

Guido Alimento. Scatti di natura geometrica

9 aprile 2021 | Staff
image

Personale dell'artista fotografo Guido Alimento, Scatti di natura geometrica ripercorre le maggiori fotografie da lui realizzate con l'aggiunta di alcune opere inedite nate da una recente spe...

Leggi Tutto

Sophie Ullrich. Bored Queen Overlooks Her Fields

7 aprile 2021 | Staff
image

Tube Culture Hall di Milano, ampia sala espositiva collocata negli spazi sottostanti Piazza XXV Aprile, in corrispondenza delle antiche mura spagnole ancora oggi visitabili, prosegue nel proprio progr...

Leggi Tutto
Vedi Tutti gli Eventi
Scrivi il tuo commento