page loader

JIM DINEDall'11 Febbraio 2020 al 6 Giugno 2020

JIM DINE

Dall'11 Febbraio 2020 al 6 Giugno 2020

Domenica, Martedì, Mercoledì, Giovedì dalle 10 alle 20; Venerdì e Sabato dalle 10 alle 22.30. Chiusura: Lunedì

, via Nazionale, 194, Roma, RM, Lazio, Italia

Riapertura al pubblico dal 19 Maggio 2020. L'ingresso è consentito fino a un'ora prima della chiusura ed esclusivamente previa prenotazione obbligatoria gratuita e acquisto del biglietto online.

|
Condividi :

Image Carousel

La mostra, a cura di Daniela Lancioni, si concentra sul percorso artistico di Jim Dine (Cincinnati, 1935) ponendo particolare attenzione alle opere da lui donate nel 2017 al parigino Musée National d'Art Moderne - Centre Georges Pompidou.
Il percorso inizia dal 1959 e prosegue con i dipinti realizzati nei quattro anni successivi, quali Two palettes in Black with Stovepipe e Window with an Axe, oltre ai quadri che hanno fatto parte della Biennale di Venezia del 1964 come White Bathroom e Shoe. E poi, strumenti di lavoro, abiti, sculture in legno come i Pinocchi, un omaggio al personaggio creato da Collodi e alla metamorfosi di un eroe che prende forma.

[Immagine: Jim Dine, Putney Winter Heart (Crazy Leon), 1971-1972 | Musée d’art moderne et contemporain de Saint-Étienne Métropole ©Y. Bresson/MAMC+]

Come arrivare:

In bus:
n°64, 70, 71, 117, 170, H (fermata Nazionale-Palazzo Esposizioni)

In metro:
metro A (fermata Repubblica), metro B (fermata Cavour)

Dalla stazione:
Da Piazza dei Cinquecento, davanti alla stazione, prendere le linee del trasporto pubblico (vd sopra) in direzione Piazza Venezia per 4 fermate, poi scendere alla fermata Nazionale-Palazzo Esposizioni

Tags: jimdine, mostreinitalia, exhibition, arte, art, palazzoesposizioni
Altri Eventi

Berlinde De Bruyckere. Aletheia

29 maggio 2020 | Staff
image

Al centro della personale Aletheia troviamo Berlinde De Bruyckere (Gand, 1964) e la sua poetica: il corpo sofferente, i traumi, la morte e l'aletheia intesa come "rivelazione". La mo...

Leggi Tutto

Nanda Vigo - Light project 2020

29 maggio 2020 | Staff
image

Il MACTE di Termoli presenta la mostra Nanda Vigo LIGHT PROJECT 2020, un focus sul lavoro di Nanda Vigo (Milano, 1936) svolto a partire dagli anni Settanta, che l'ha resa una delle artiste pi...

Leggi Tutto

Juan Navarro Baldeweg. Architettura, pittura, scultura in un campo di energia e processo

29 maggio 2020 | Staff
image

Il Museo di Santa Giulia di Brescia è pronto ad accogliere la mostra Juan Navarro Baldeweg. Architettura, pittura, scultura in un campo di energia e processo, dedicata a uno degli arch...

Leggi Tutto

Il regno segreto. Sardegna-Piemonte: una visione postcoloniale

28 maggio 2020 | Staff
image

Il rapporto tra Sardegna e Piemonte raccontato da intellettuali, musicisti e artisti a partire dal 1720 fino agli anni Settanta del ventesimo secolo. Testi letterari, fotografie, opere d'arte, spartit...

Leggi Tutto

Robert Doisneau

27 maggio 2020 | Staff
image

Palazzo Pallavicini di Bologna dedica a Robert Doisneau (Gentilly, 1912 – Montrouge, 1994) una mostra organizzata in collaborazione con diChroma photography, a cura dell'Atelier Rob...

Leggi Tutto

Helmut Newton. Works

27 maggio 2020 | Staff
image

Sessantotto fotografie con cui cercare di presentare la lunga carriera di Helmut Newton (Berlino, 1920 – West Hollywood, 2004). E' questo l'intento della retrospettiva Helmut Newton. Works Leggi Tutto

Giuseppe Chiari in VideotecaGAM

27 maggio 2020 | Staff
image

Sono due i video in mostra realizzati dall'artista, compositore e sperimentatore Giuseppe Chiari (Firenze 1926 – 2007): Kunst ist einfach (L’arte è facile) nacque nel 1973 ...

Leggi Tutto

Simone Forti. Senza Fretta

27 maggio 2020 | Staff
image

Al centro della mostra Senza Fretta, le News Animation svilluppate da Simone Forti (1935) negli anni Ottanta in cui l'artista approfondisce il legame tra movimento, linguaggio e fisi...

Leggi Tutto

Ren Hang

27 maggio 2020 | Staff
image

Sarà la prima mostra in Italia sul poeta e fotografo cinese Ren Hang (Changchun 1987- Pechino 2017), un artista intenso guardato come un sovversivo, i cui lavori furono tacciati di pornografia....

Leggi Tutto

Mohamed Keita: KENE/Spazio

26 maggio 2020 | Staff
image

Mohamed Keita arrivò a Roma nel 2010 come rifugiato politico. Incontrò la fotografia e da allora ne fece una professione, permettendo così la nascita di KENE, "spazio", un percors...

Leggi Tutto
Scrivi il tuo commento