page loader

Il mio cuore è vuoto come uno specchio - Episodio di OdessaL'installazione di Gian Maria Tosatti sul lago Kuyalnyk a Odessa

Il mio cuore è vuoto come uno specchio - Episodio di Odessa

fino al 15 marzo 2021

Soggetto: Gian Maria Tosatti

Sanatorio di Kuyalnyk
, lago Kuyalnyk, Odessa, Ucraina, Ucraina

|

Image Carousel

The Blank Contemporary Art (Bergamo) e Izolyatsia Platform for Cultural Initiatives (Kiev) presentano il nuovo intervento di Gian Maria Tosatti, Моє серце пусте, як дзеркало - одеський епізод (Il mio cuore è vuoto come uno specchio – Episodio di Odessa), a cura di Kateryna Filyuk e Alessandra Troncone, un progetto realizzato grazie al sostegno dell'Italian Council (7. Edizione, 2019), programma di promozione di arte contemporanea italiana nel mondo della Direzione Generale Creatività Contemporanea del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo.
 
Il mio cuore è vuoto come uno specchio (מייַן האַרץ איז ליידיק ווי אַ שפּיגל) è un progetto articolato che assorbe completamente l'attuale ricerca artistica di Gian Maria Tosatti. Il focus della sua indagine è la crisi della democrazia e la conseguente scomparsa della civiltà occidentale, nata nell'Atene di Pericle. Nel 2018, l'artista ha iniziato un pellegrinaggio in giro per il mondo che lo ha portato in diverse città e paesi con l'obiettivo di ritrarre la complessità del loro stato attuale. Ogni opera creata attraverso questo processo rappresenta un episodio all'interno di un ideale romanzo visivo, dove visioni, profezie e realtà sono indistinguibili.
 
L'Episodio di Odessa – che arriva dopo gli episodi di Catania, Riga e Cape Town – è l'installazione che Tosatti ha sviluppato dopo un lungo periodo passato in Ucraina. Le molte suggestioni raccolte lungo il percorso sono state composte per formare un'unica, forte visione.

Nel 1986 l'Ucraina ha affrontato la realistica possibilità dell'estinzione della razza umana. Oggi, la barriera che circonda l'area di contenimento di Chernobyl assomiglia a un antico portale che immette nel misterioso tempio di un oracolo, un luogo che può mostrare il futuro, un'immagine del mondo senza l'uomo.
 
"Tuttavia, questa conoscenza, questo senso della scomparsa – ha detto l'artista – è qualcosa di profondamente radicato, una sorta di strano, inquietante dono che è stato dato all’intero paese e ai suoi cittadini. In molte città o villaggi si può chiaramente percepire un flusso del tempo difettoso. Il tempo sembra scorrere più lento che in ogni altro posto o uscire al di fuori dei suoi meccanismi. Odessa sembra un pezzo di terra alla deriva del tempo.
Camminando attraverso i campi alla periferia della città si ha la sensazione non essere in un altrove, ma in "altroquando". E il lago Kuyalnyk sembra un luogo dove il tempo – la più importante invenzione dell'uomo – non ha più senso.
In questo momento incerto, ogni giorno e ovunque nel mondo stiamo affrontando lo stesso senso di precarietà che qui a Odessa è stabile e perpetuo".
 
L'intervento che l'artista realizzerà sul lago Kuyalnyk a Odessa ha il valore di una profezia, una visione del mondo dopo la fine della storia umana. Non è un'immagine drammatica, ma una visione di straordinaria bellezza, in cui l'acqua e il cielo si fondono, gli uccelli e la natura proliferano in un nuovo equilibrio armonico. Quel che rimane del breve passaggio della razza umana non sono le rovine di palazzi che avevano già da tempo mostrato la loro fragilità, ma qualcosa che ancora scorre come qualcosa di vivo: il perpetuo respiro elettrico dell'energia nucleare che tiene accese le luci anche se nessuno può vederle.

L'Episodio di Odessa è una delle due parti del progetto Dittico del Trauma che a sua volta è una delle sezioni in cui sono divisi i capitoli del più ampio progetto Il mio cuore è vuoto come uno specchio.
L'intervento che completa il dittico è l'Episodio di Istanbul che sarà presentato a maggio 2021. Il partner locale dell’episodio turco è DEPO e i curatori sono Devrim Kadirbeyoglu e Antonello Tolve.

[Immagine: Gian Maria Tosatti, Моє серце пусте, як дзеркало - одеський епізод (Il mio cuore è vuoto come uno specchio – Episodio di Odessa), The Blank Contemporary (Bergamo) e Izolyatsia Platform for Cultural Initiatives (Kiev). Progetto realizzato grazie al sostegno dell'Italian Council (2019)

Tags: gianmariatosatti, cuore, specchio, artecontemporanea, contemporaryart, installazione, episodiodiodessa, odessa, arte, art, ucraina
Altri Eventi

Orizzonti. Le imperfezioni dell’anima

26 gennaio 2022 | Staff
image

L'associazione culturale Febo e Dafne di Torino presenta la mostra personale di Marco Longo Orizzonti. Le imperfezioni dell’anima a cura di Simonetta Pav...

Leggi Tutto

In the Off Hours

25 gennaio 2022 | Staff
image

Renata Fabbri arte contemporanea è lieta di annunciare In the Off Hours, la prima personale in Italia dell’artista Elif Erkan (Ankara, Turchia, 19...

Leggi Tutto

Paolo Mottura. Pinocchio, Carême e altre storie

24 gennaio 2022 | Staff
image

Il CAMeC Centro Arte Moderna e Contemporanea della Spezia presenta un Paolo Mottura inedito con la mostra Pinocchio, Carême e altre storie, a cura di Ele...

Leggi Tutto

Luciano Bonetti. Vicine lontananze

24 gennaio 2022 | Staff
image

In mostra presso MADE4ART una selezione di opere pittoriche frutto della produzione artistica più recente di Luciano Bonetti. Accanto alla serie di lavori Finest...

Leggi Tutto

Cesare Tacchi. Una casa di foglie e fogli

20 gennaio 2022 | Staff
image

z2o project è lieta di presentare la mostra Cesare Tacchi. Una casa di foglie e fogli, a cura di Daniela Bigi in collaborazione con l’Archivio Ces...

Leggi Tutto

Mattia Bosco, Jannis Kounellis, Maria Elisabetta Novello. Concretezza dell'essenzialità.

14 gennaio 2022 | Staff
image

La Galleria Fumagalli presenta il quarto appuntamento del ciclo espositivo “MY30YEARS – Coherency in Diversity” pensato come momento di celebrazione d...

Leggi Tutto

Furio Cavallini ovvero il Crazy Horse di Bianciardi

14 gennaio 2022 | Staff
image

Il Polo Culturale le Clarisse ospita la mostra “Furio Cavallini ovvero il Crazy Horse di Bianciardi”.
Promossa dall’Associazione Culturale Giusep...

Leggi Tutto

Alberonero. Penso Pianura

11 gennaio 2022 | Staff
image

A inaugurare la programmazione espositiva 2022 è Alberonero, artista di origini lodigiane e curriculum internazionale, classe 1991. Alberonero prende possesso de...

Leggi Tutto

12 Apostoli

7 gennaio 2022 | Staff
image

La Takeawaygallery, in occasione dei 12 anni della Galleria, ha voluto invitare 12 artisti con cui collabora da anni ad esporre al Teatro Arciliuto. Coerente con il pro...

Leggi Tutto

Claudio Di Carlo. Detto Fatto.

5 gennaio 2022 | Staff
image

In continuità con I pasticcini li porto io, mostra tenutasi a Roma nel 2020, Claudio Di Carlo, ospite del nuovo spazio espositivo pescarese GArt Gallery...

Leggi Tutto
Vedi Tutti gli Eventi
Scrivi il tuo commento